Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 
DAL FIORE ALLA PIANTA - LA RACCOLTA DEI FRUTTI
(di Giancarlo Sleiter, tratto da "Piante grasse", rivista dell'AIAS)

 

Come già detto, i frutti vanno raccolti a completa maturità. Quando sono carnosi e deiscenti si staccheranno dal fusto non appena si spaccano; quando sono carnosi e indeiscenti si raccoglieranno, o quando si staccano facilmente dal fusto o quando sono appassiti o, addirittura, secchi (in quest'ultimo caso, se ci si deve aiutare con una pinzetta, bisognerà afferrare il frutto alla base per evitare di romperlo). Lo stesso dicasi dei frutti secchi indeiscenti. Quando i frutti secchi sono deiscenti, si possono verificare diversi casi. Il frutto si fende a maturità (longitudinalmente, trasversalmente, superiormente) ma i semi rimangono attaccati per un certo tempo alle pareti del frutto: si ricade nel caso dei frutti indeiscenti curando però la tempestività della raccolta anche perché può accadere che prima di noi intervengano o la pioggia o le formiche che, attratte dagli zuccheri contenuti nella placenta e nei funicoli, porterebbero via in breve tempo tutti i semi. Il frutto si fende a maturità ma alla base (in alcuni casi si verifica una spaccatura quasi circolare, in altri si crea un foro per far fuoriuscire i semi): in casi del genere, il problema non è quello di raccogliere i frutti ma i semi, che possono cadere in terra o rimanere impigliati fra spine, peli e setole. Questi ultimi si possono aspirare con l'apparecchietto già citato nelle pagine precedenti mentre, per evitare di perdere quelli caduti sul terreno, può essere utile circondare la base della pianta con del "tessuto non tessuto" nel quale i semi possono restare impigliati.

A mano a mano che vengono raccolti, i frutti, in attesa dell'estrazione dei semi, si porranno in un bicchierino di plastica sul quale saranno stati scritti con il pennarello il nome della pianta produttrice dei frutti e l'indicazione della stagione e dell'anno della raccolta. Parallelamente a ciò si registreranno i frutti raccolti sul quaderno nel quale si erano già riportate le impollinazioni effettuate. Qualora non fosse possibile procedere subito a estrarre i semi oppure nei casi in cui fosse opportuno attendere un completo essiccamento dei frutti per facilitare il recupero dei semi, conviene conservare i bicchierini aperti in un luogo fresco e asciutto.

 

 

Tutto il materiale pubblicato (testi, fotografie, e quant'altro) è proprietà privata.
Pertanto ne è vietata la duplicazione senza specifica autorizzazione degli autori.